Oli lubrificanti per uso domestico

10.06.2024

Gli oli lubrificanti per uso domestico, come Svitol e WD-40, sono strumenti essenziali per la manutenzione di apparecchiature e dispositivi meccanici. La loro capacità di ridurre l'attrito, prevenire la ruggine, e rimuovere impurità li rende indispensabili in molti contesti. Questo articolo esamina la composizione chimica di tali lubrificanti e fornisce indicazioni per il loro corretto utilizzo.

Composizione generale

  • Olio Minerale: sono derivati dal petrolio e consistono principalmente di idrocarburi saturi (paraffinici e naftenici) con catene di carbonio che variano da C15 a C50. Forniscono la base lubrificante principale, riducendo l'attrito tra le superfici metalliche in movimento.
  • Solventi Idrocarburi Alifatici: sono catene di carbonio aperte che agiscono come solventi (esano o pentano). Aiutano a sciogliere grasso, olio vecchio, e altre impurità, migliorando la capacità di pulizia del lubrificante.
  • Inibitori della Corrosione: sono costituiti da molecole come il bis(tridecil)ditionio-1,3,4-tiadiazolo o gli acidi grassi ammidi. Sono additivi che formano uno strato protettivo sulle superfici metalliche, prevenendo la formazione di ossidi e ruggine.
  • Propellenti: sono composti gassosi come il butano, propano, o il diossido di carbonio (CO₂). Nei formati aerosol, servono semplicemente ad espellere il prodotto dalla bomboletta.

Applicazione

  • Preparazione della Superficie: Assicurarsi che la superficie da trattare sia pulita e priva di polvere, sporco, o residui di olio vecchio. Utilizzare un panno asciutto o un detergente appropriato.
  • Applicazione: Agitare bene la bomboletta prima dell'uso. Spruzzare il lubrificante direttamente sulla superficie da trattare tenendo la bomboletta a circa 15-20 cm di distanza. Applicare uno strato uniforme, evitando eccessi che potrebbero accumulare polvere e sporco.
  • Distribuzione: Se possibile, muovere le parti meccaniche per distribuire uniformemente il lubrificante. Utilizzare un panno pulito per rimuovere l'eccesso di lubrificante, prevenendo accumuli.

Utilizzi Comuni

  • Lubrificazione di parti in movimento: Riduce l'attrito e l'usura, migliorando l'efficienza operativa e la durata delle componenti. Sono un esempio le cerniere di porte, le catene di biciclette o gli utensili meccanici.
  • Protezione dalla corrosione: Previene la ruggine, prolungando la vita utile degli oggetti come gli strumenti da giardino, gli attrezzi meccanici o qualsiasi superfice metallica esposta.
  • Pulizia: La proprietà solvente è efficace nella rimozione di grasso, olio vecchio e altre impurità. Adatto ad esempio per la rimozione di etichette adesive o per la pulizia di superfici metalliche sporche.

Tipologie

Gli oli lubrificanti sono disponibili in diverse formulazioni, ciascuna progettata per specifiche applicazioni e condizioni d'uso. Due macrocategorie sono ad esempio i lubrificanti per uso interno e i lubrificanti per uso esterno.

Lubrificanti per Uso Interno

Sono solitamente composti da una base di oli minerali leggeri o sintetici, con additivi volti a ridurre l'attrito e l'usura. Contengono inibitori della corrosione, agenti antiusura, e stabilizzatori termici. Hanno una bassa viscosità, adatta per penetrare in spazi stretti senza colare eccessivamente. Sono formulati per avere un basso odore e ridurre al minimo la produzione di fumi tossici, infine sono spesso progettati per non lasciare residui o macchie sui materiali interni.

Lubrificanti per Uso Esterno

Sono costituiti da oli minerali o sintetici con alta resistenza agli agenti atmosferici. Contengono inibitori della corrosione più potenti, agenti impermeabilizzanti, e stabilizzatori UV.

Hanno un'alta viscosità e resiste meglio al lavaggio e all'evaporazione sotto condizioni esterne difficili. Sono formulati per proteggere le superfici metalliche dall'umidità, pioggia, e salsedine, mantenendo le loro proprietà lubrificanti e protettive per lunghi periodi, anche in condizioni estreme.

Oltre le sopra citate tipologie, esistono lubrificanti speciali designati per applicazioni specifiche, ad esempio per le catene di biciclette, le serrature, i motori eccetera.